Chiudi il video
Digitalizzazione e BIM

Il futuro dell’edilizia: digitalizzazione e sostenibilità

Dicembre 20, 2022
digitalizzazione e sostenibilità

Sono due i fattori chiave che stanno segnando in maniera positiva e costante il settore dell’edilizia: la digitalizzazione e la sostenibilità. Elementi divenuti ormai necessari e da inserire nei propri obiettivi futuri d’impresa.

In tutta la filiera dell’edilizia, compreso il campo delle costruzioni che spesso utilizza ancora tecnologie obsolete, la svolta alla digitalizzazione garantirebbe una maggiore ottimizzazione dei tempi e un miglioramento esponenziale del lavoro.

Sono tanti gli enti interessati a favorire l’impiego della digitalizzazione nel settore edile, tra questi troviamo Federcomated, la Federazione Nazionale Commercianti cementi, laterizi e materiali da costruzione edili, aderente a Confcommercio, e anche altri importanti stakeholder della produzione e della distribuzione edile.

I benefici e i vantaggi della digitalizzazione sono molteplici: partendo dal più semplice come il listino digitale dei prezzi alla facilità di condividere le informazioni necessarie per la realizzazione di un progetto, la possibilità di accedere ai dati da qualsiasi posto ci si trovi così da favorire l’operatività e l’analisi risparmiando tempo, risorse ed energie. Inoltre, grazie alla digitalizzazione è possibile perfezionare il CRM (Customer Relationship Management) garantendo un servizio di qualità sempre maggiore con i clienti fidelizzati e con quelli futuri. Altro elemento chiave e di esponenziale innovazione è il BIM (Building Information Modelling) che permette al progettista di trasferire all’impresa aggiudicataria, ai subappaltatori e al proprietario/utilizzatore un “modello virtuale” attraverso il quale la figura professionale viene coinvolta tanto da poter aggiungere al modello le proprie conoscenze specifiche.

Anche a livello politico la maggior parte dei paesi dell’Unione Europea ha aumentato l’interesse a sostenere il digitale nel settore delle costruzioni. Già nel 2021 L’Osservatorio Europeo sul settore delle costruzioni ha pubblicato un report che sottolineava questa grande transizione al digitale consapevole che le nuove piattaforme tecnologiche sono in grado di garantire una sempre più crescente collaborazione e condivisione delle conoscenze tra il settore delle costruzioni, il settore pubblico e quello privato.

I temi di digitalizzazione e sostenibilità saranno ampiamente affrontati alla prossima edizione del SED, in programma a Caserta dall’11 al 13 maggio 2023.

SED 2024: COSTRUIRE IL CAMBIAMENTO