Comunicati stampa

Il SED guarda al 2022: l’era della transizione ecologica e digitale

Febbraio 26, 2021

Tra le tante sfide che l’Italia è chiamata ad affrontare per riprendersi dalla pandemia, risulta strategico un cambio di visione prediligendo un approccio ecologico e valorizzando in modo costruttivo e integrato il digitale. Si tratta di sfide trasversali che riguardano tutti i settori, sfide che ognuno deve far proprie per guardare verso un nuovo futuro.

Sul tema della transizione ecologica si tratta di mettere in primo piano tematiche come quello delle energie rinnovabili, l’agroecologia, l’economia circolare e la biodiversità; per quanto riguarda il digitale la sfida riguarda una dimensione legata alle infrastrutture ma al contempo una maggiore consapevolezza della cultura digitale nella quale si è immersi.

Il SED, Salone dell’Edilizia Digitale di Caserta sceglie Maggio 2022, quando l’Italia sarà in piena ripresa post-Covid e quando la transizione ecologica e digitale sarà già un dato di fatto, per offrire un’occasione concreta volta a valorizzare l’approccio ecologico e digitale nel settore dell’edilizia, settore fondamentale per la ripartenza del Paese.

“SED si propone come la fiera della rinascita – racconta il dott. Marco Mintrone presidente di EdilCross, ente promotore dell’evento – un’occasione di rinascita pensata soprattutto per le imprese in un’ottica di rilancio dopo la crisi causata dalla pandemia di Covid-19 ma, allo stesso tempo, un’occasione di rinascita anche per quel che concerne la promozione e la diffusione del modello digitale e ecologico nel settore dell’edilizia”.

Tre i settori espositivi di cui sarà composta la prima edizione del SED. Il settore “Digitalizzazione e BIM” darà spazio alle ultime novità software per l’ingegneria e l’architettura, alle nuove tecnologie e alla digitalizzazione in tutte le sue dimensioni, “Materiali e soluzioni innovative” sarà lo spazio dedicato ai materiali, presentati in maniera innovativa e alle nuove soluzioni, con uno sguardo particolare all’ambiente, all’edilizia etica e green e al risparmio energetico mentre “Attrezzature e macchinari” è pensato per far fare ai visitatori un’esperienza completa a 360 gradi, attraverso un’esposizione innovativa e coinvolgente.

Il Salone dell’Edilizia Digitale si propone inoltre come un appuntamento pensato in particolar modo per il territorio del centro e sud Italia. “Crediamo che un evento del genere vada a coprire un vuoto da tanto tempo presente in Campania, regione strategica tra il Centro e il Sud Italia” spiega l’ing. Giovanni Venturelli, responsabile delle relazioni istituzionali del SED.

Durante la fiera ci sarà anche spazio per convegni, seminari formativi con rilascio di crediti, conferenze e speechs pensati per il professionista tecnico che vuole aggiornarsi sulle tematiche trattate dal Salone.

“Siamo contenti di ospitare il SED presso l’A1Expo, un polo fieristico moderno e all’avanguardia che si sviluppa su di una superficie complessiva di 30.000 metri quadri nella zona industriale di San Marco Evangelista a pochi chilometri della famosa Reggia Vanvitelliana – dice il dott. Antimo Caturano, direttore del polo fieristico A1Expo di Caserta. L’area situata nelle vicinanze del casello autostradale di Caserta Sud è facilmente raggiungibile sia da Nord che da Sud Italia, offrendo facili collegamenti con le strutture aeroportuali, ferroviarie e portuali di Napoli”.

Maggiori informazioni sul sito: https://www.sededilizia.com/

COSTRUIAMO L'EDILIZIA DEL FUTURO